Le eccezioni alle leggi di Mendel

Hi guys! È sempre il DNA che vi parla. Nel precedente articolo abbiamo affrontato il tema riguardante le leggi di Mendel. Attraverso differenti articoli, vorrei presentarvi le eccezioni alle leggi. Le prime che analizzerò saranno la dominanza incompleta e la codominanza.

Le caratteristiche dominanti e recessive non sono sempre così nette come quelle dei caratteri studiati da Mendel. Talvolta, alcune caratteristiche sembrano mescolarsi. Un esempio è rappresentato dalla pianta di bocca di leone. Incrociando una pianta di bocca di leone con fiori rossi con un’altra con fiori bianchi si producono eterozigoti di colore rosa.

70C96C1D-D50F-4BB5-8976-91A5894DAA70

La circostanza in cui il fenotipo dell’eterozigote mostri caratteristiche intermedie tra quelle dei due omozigoti è detta dominanza incompleta. È il risultato degli effetti combinati dei prodotti genici.

Quando si lascia alle bocche di leone eterozigote la possibilità di autoimpollinarsi, i caratteri “fiore rosso” e “fiore bianco” ricompaiono mostrando i propri alleli rimasti distinti e inalterati.

In altri casi, invece, gli alleli possono manifestare il fenomeno della codominanza, con organismi che non presentano fenotipi intermedi, ma esprimono contemporaneamente entrambi i fenotipi omozigoti. Un esempio può essere il sangue umano di gruppo AB: i globuli rossi presentano caratteristiche relative sia al gruppo sanguigno di tipo A sia a quello di tipo B.

Nel prossimo articolo parlerò dell’allelia multipla.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...