Archivi tag: mRNA

Elaborazione mRNA nelle cellule eucariote

Salve a tutti, sono il DNA e ora vorrei affrontare l’argomento riguardante l’elaborazione dell’mRNA nelle cellule eucariote.

Le sequenze dei geni codificanti per delle proteine sono interrotte da sequenze nucleotidiche non codificanti. Queste sequenze che non vengono tradotte sono chiamate “introni”, mentre quelle codificanti sono conosciute come “esoni”. Gli introni vennero scoperti attraverso degli esperimenti di ibridazione mRNA-DNA.

28923A9F-B4FC-4BC4-A74C-C5EB5F32D977

Secondo questo esperimento, in un primo momento, viene preso il doppio filamento di DNA per denaturarlo, ossia farlo scaldare fino a quando i due filamenti si staccano per la rottura dei legami ad idrogeno che lega le basi azotate. Successivamente i due filamenti denaturati vengono raffreddati in presenza di un filamento di mRNA. Tra le due molecole di RNA messaggero maturo, ossia l’RNA che giunge nel citosol per partecipare alla sintesi delle proteine, e i geni da cui queste molecole vengono trascritte non c’è una perfetta corrispondenza. Infatti, le sequenze dei geni sono molto più estese delle molecole complementari di mRNA maturo. Da ciò si deduce che, prima del processo di traduzione dell’informazione genetica trasportata dal mRNA, gli introni vengano eliminati.

Sintesi dell’RNA messaggero

Salve a tutti, sono il DNA e in questo articolo vorrei affrontare l’argomento riguardante il processo di sintesi dell’RNA messaggero.

Prima di tutto, ogni molecola di RNA possiede una doppia estremità, come il filamento di DNA. Inoltre, la molecola di mRNA (RNA messaggero) viene assemblata partendo da uno dei due filamenti di DNA, rispettando la legge di complementarietà che regola la duplicazione.

Il processo di sintesi di questa molecola è definito come trascrizione dato che ha come obiettivo trascrivere il messaggio trasportato dal segmento di DNA in una molecola di RNA complementare. Il prodotto della trascrizione è conosciuto anche come “trascritto”.

Affinché avvenga il processo di trascrizione, è necessaria la presenza dell’enzima RNA polimerasi che si deve agganciare al promotore, una sequenza nucleotidica del DNA. Successivamente il doppio filamento di DNA inizia a separarsi quando l’enzima comincia a scorrere lungo la molecola. I nucleotidi vengono assemblati in direzione da 5’ a 3’, fino al momento in cui l’RNA polimerasi raggiunge le sequenze di arresto, sequenze che permettono la conclusione del processo trascrizionale.

0F8A440D-CB65-4798-98BA-197041DC9E66

Il processo che porta alla sintesi della molecola di mRNA può essere suddiviso in tre fasi: la fase di inizio, in cui l’RNA polimerasi riconosce la sequenza del promotore e inizia la trascrizione, la fase dell’allungamento, in cui continua la trascrizione fino alla completa formazione del filamento di RNA, partendo dal filamento stampo del DNA , e la fase di terminazione, in cui, incontrando le sequenze di arresto, l’azione dell’RNA polimerasi viene inibita e si conclude il processo di trascrizione.